COME STRUCCARSI CORRETTAMENTE E BENE 〰 Consigli utili

Buonasera ragazze!❤️

Il trucco in generale per me è davvero importante: amo farmi bella e vedermi allo specchio sempre in ordine tanto da non rinunciarci, a dirla tutta, perfino se sono a casa! Ovviamente metto solo un filo di trucco, ma ormai fa parte della mia quotidianità…sarà che mi fa davvero tristezza vedermi ‘sbattuta’, senza nemmeno un filo di mascara se passo davanti allo specchio in bagno, per farvi un esempio.

Lo so ragazze, sarò un po’ esagerata per alcune di voi, ma che ci posso fare? Sono sempre stata così, e ne vado fiera! Cosa c’è di più bello nel farsi belle per sè stesse?
Tornando a noi, dicevo che truccarsi è importante ma struccarsi, forse, lo è ancora di più, specie per la salute della nostra pelle.Struccarsi prima di andare a dormire è molto importante per il benessere della nostra pelle perché eliminiamo i residui di trucco, manteniamo la pelle fresca, luminosa e sana e preveniamo anche i fastidiosi punti neri.Lo sapevate che quando non vi struccate, il make up che avete sul viso ostruisce i pori impedendo alla pelle di respirare?

E lo sapete che la pelle rischia anche di invecchiare molto più in velocemente se non eseguite un’accurata pulizia? Immagino di sì! 

Bene, allora potete immaginare quanto io possa essere ossessionata dal dovermi struccare la sera nel miglior modo possibile per far respirare la pelle tutta la notte.

Infatti se ci si dimentica di struccarsi si vanno ad ostruire i pori e di conseguenza a provocare la comparsa di impurità sul nostro viso. 

Qui di seguito potrete leggere alcuni accorgimenti cui faccio riferimento ogni sera per riuscire a pulire a fondo viso, collo e décolleté da ogni impurità.Partendo dal presupposto che ogni età ha le sue peculiarità, se si vuole rispettarle ci si deve attenere a delle precise indicazioni.

Prima fra tutte quella di detergere e struccare il viso ogni sera, anche se si è stanche e provate dalla giornata appena trascorsa. 

Lo so, e ve lo assicuro che anche io la sera non ne ho per niente voglia e che piuttosto farei qualsiasi cosa pur di non farlo, ma è una brutta abitudine che non bisognerebbe mai prendere: ricordatevi di non andare MAI a dormire truccate, pena una scarsa ossigenazione della pelle.Per struccarsi, in generale, occorrono dai 3 ai 15 minuti.

Questo apporta numerosi benefici e aiuta a mantenere la nostra pelle e il nostro volto freschi e giovani più a lungo. Tutto però dipende ovviamente da quanto siamo pazienti e diligenti nell’eseguirlo.

Ovviamente bisogna tenere presente sempre l’età anagrafica di una donna per detergere e struccarsi correttamente.

  • Le teenagers e le ventenni, ad esempio, sono più soggette ad avere un tipo di pelle tendenzialmente grassa con acneici: è consigliabile pertanto un detergente per pelli giovani e grasse oppure un tonico astringente per pelli miste.
  • Per le trentenni, invece, solitamente si raccomanda un detergente “all in one”, che possa essere utilizzato indifferentemente sia di giorno che di sera; meglio se leggermente schiumoso, da poter utilizzare anche per gli occhi assieme ad un tonico, mi raccomando sempre specifico per il tipo di pelle che lo adotta.
  • Le quarantenni dovranno fare maggiormente attenzione: dovranno utilizzare un latte o uno struccante in crema (maggiormente idratante) e un tonico privo di alcol. Non dimenticatevi di struccare la zona sotto il mento e il collo in particolare.
  • Per le cinquantenni, che durante il giorno si presume utilizzino sieri e creme antirughe specifiche, la fase struccante dovrà essere ancora più meticolosa e specifica. Naturalmente, adopereranno un latte idratante al quale seguirà e, dopo il risciacquo, il tonico (sempre appropriato al tipo di pelle).

Da evitare, a meno che non siate delle adolescenti o andiate molto di fretta, le salviettine struccanti, perché spostano i residui di trucco da una parte all’altra del viso senza pulire a fondo.Come non rovinare la pelle durante il giorno?

Un consiglio per quanto riguarda il make-up giornaliero: ricordatevi che è molto importante non appesantire la pelle per non ostruite maggiormente i pori.

Meglio evitare quindi di indossare tutti i giorni un fondo liquido e preferire il trucco minerale o le bb cream: essendo più leggere non solo faranno respirare la pelle, ma saranno anche più facili da eliminare in fase di “struccaggio”.Come fare per scegliere il prodotto struccante più adatto al tipo di pelle?

Gli struccanti possono essere:

  1. struccanti oleosi (latte detergente, oli,  struccante bifasico..)
  2. senza oli o con piccole percentuali di oli ( acqua micellare, gel struccanti, mousse..)

La scelta degli uni o degli altri è molto personale.

Non sono favorevole a dire che quelli oleosi vanno bene per la pelle secca e quelli non oleosi per la pelle grassa.L’esperienza mi ha insegnato che bisogna guardare alla qualità e all’inci, non alla forma: ad esempio uno struccante bifasico che contiene oli adatti alle pelli grasse può agire benissimo su questo tipo di pelle, mentre uno struccante in gel può essere sufficientemente delicato se avete invece la pelle secca e fragile.Un altro fattore è la tipologia di trucco che utilizzate per il vostro make-up: più pesante è il trucco (magari non bio), più forte sarà il tipo di struccante che vi servirà.

Importante in ogni caso il fatto che dovrete lavarlo via, quindi meglio concentrarsi sulla scelta di un detergente adatto che mandi via tutti i residui del trucco.

Fate attenzione a quei tipi di struccanti non naturali, in quanto sono composti da ingredienti che, utilizzati per diverso tempo, causano rossori, secchezza, foruncoli ed altre reazioni poco piacevoli sulla nostra pelle.Qui di seguito vi elencherò gli ingredienti principali da evitare:

  • Tensioattivi chimici, riportati sull’etichetta dei cosmetici con i nomi SLS e SLES, detergono in maniera aggressiva la nostra pelle perché hanno un forte potere sgrassante e possono provocare sfoghi come ad esempio dermatiti.
  • Petrolati, le paraffine e gli oli minerali, i quali creano una pellicola sulla pelle e le impediscono di “respirare”.
  • Parabeni, ossia conservanti chimici utilizzati molto perché economici e solitamente si trovano sull’etichetta questi, i più utilizzati: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben e benzylparaben.
  • Alcool e i profumi sono sostanze che possono provocare irritazioni, bruciori e sfoghi sulla pelle.

Altri ingredienti altrettanto dannosi sono: formaldheyde, imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea PEG e PPG, dimethicone, glicole propilenico, sodium hydrozide, alluminio, DEA, MEA, TEA.Come procedere per struccarsi?

Ecco i 3 step per eseguirlo in modo ottimale:

  1. Struccare gli occhi: Solitamente io comincio a struccarmi dagli occhi. è importante ma tenere qualche secondo il batuffolo imbevuto di struccante su di essi per qualche minuto, e non passare lo struccante frettolosamente sugli occhi. Facendo ciò, farete agito lo struccante al meglio e riuscirete a far sciogliere il trucco senza avere il problema di residui di makeup. È importante tirare il dischetto in orrizontale sull occhio, ma molto delicatamente verso il basso. 
  2. Struccare viso e collo: Successivamente strucco il viso e il collo minuziosamente con movimenti circolari e delicati,  senza tralasciare anche la zona sotto il mento.  A seconda di quanto trucco è presente sul viso, ripeto questa operazione fino a che non viene via piu nulla. 
  3. La detersione: Ora che abbiamo tolto il trucco, dobbiamo togliere lo struccante. Questo step è molto importante per pulire bene il viso da eventuali residui di olio e trucco onde evitare che questi ostruiscano i pori e causino i tanto odiati punti neri. Il mio consiglio personale è sciacquarsi prima il viso con acqua tiepida abbondante e successivamente procedere con l utilizzo del detergente che si utilizza normalmente e massaggiarlo accuratamente e delicatamente e, infine, risciacquare con cura.

Una volta seguiti questi tre step fondamentali, potete procedere con l’applicazione dei prodotti che utilizzate nella vostra skin care routine:

  • Tonico;
  • Siero contorno occhi;
  • Siero viso;
  • Crema.

È solo molto importante non saltare mai la detersione che permette veramente di ripulire e liberare la pelle da ogni impurità.Se volete trovare un’alternativa naturale, per struccare occhi e viso potete unire 50gr di olio extravergine d’oliva a 50gr di olio di riso, versarli direttamente in un flaconcino con l’aiuto di un piccolo imbuto.Questi oli vegetali sono economici e hanno un elevato potere struccante.
Una volta creato questo struccante fai-da-te, prima di utilizzarlo basterà agitare qualche secondo; una volta utilizzato questo metodo casalingo, ricordatevi sempre di far attenzione ad eliminare tutte le tracce di trucco: dopo essersi struccate, è necessario sciacquare il viso con acqua tiepida e un sapone delicato, per eliminare i residui di trucco e di olio.Mi raccomando di tener conto anche del collo! Spesso la detersione di quest’ultimo è trascurata da tutte perché sono poche le donne a sapere che è la zona più a rischio di rughe e segni del tempo.

Ricordatevi che i residui di polveri di cipria, fondotinta e fard provocano altrettanti danni alla pelle quanto il non struccarsi: proprio per questo, vi sottolineo l’importanza di struccarsi copiosamente.

Come si dice? Prevenire è meglio che curare!

Spero vi sia stato d’aiuto questo articolo! Alla prossima 😘😘😘

Annunci

4 pensieri su “COME STRUCCARSI CORRETTAMENTE E BENE 〰 Consigli utili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...